Attitudine - Boxer Club Ticino

Boxer Club Svizzero
Gruppo Ticino
     educazione cinofila dal 1966
Boxer Club Svizzero
Gruppo Ticino
      educazione cinofila dal 1966
Boxer Club Svizzero
Gruppo Ticino
    educazione cinofila dal 1966
Vai ai contenuti
Menu > Il boxer > Selezione > Attitudine
Boxer Club Svizzero – Commissione di Selezione e allevamento
Attitudine all’allevamento livello 1

  • Requisiti di base
  • Direttive per la valutazione del carattere
  • Livello 1 (Esigenze di base)

Allegato 1 alle disposizioni complementari relative al Regolamento per la selezione e allevamento del BCS

Introduzione
Il comportamento dei cani è valutato con voti dal 6 (eccellente) a 1 (rifiutato.) Il significato dettagliato dei voti si trova nella scala delle qualifiche. E’ possibile attribuire dei mezzi voti.

La qualifica “rinviato” può essere attribuita per le seguenti motivazioni:
  • se durante l’incontro con il conduttore sulla vita e abitudini del cane si presume che la valutazione del comportamento possa essere sfavorevole a causa di una malattia, di un cambio di proprietario recante, ecc, la valutazione, d’accordo con il conducente, può essere “rinviato”.
  • se all’inizio del test (primi contatti con il gruppo di persone), il cane si sottrae alla valutazione per motivi non evidenti fuggendo e/o vagabondando e non ritorna verso il proprio conduttore malgrado 1 o 2 richiami, test sarà interrotto senza qualifica a e il cane sarà ritenuto “rinviato”.

In entrambi i casi, il proprietario ha il diritto di ripresentare il cane ancora due volte.

Questionario del conduttore del cane sulla vita e l’ambiente di vita del cane
E’ necessario, prima di cominciare il percorso, una prima presa di contatto tra giudice, conduttore e cane, incontro non valutato con un voto.

Il giudice si reca con il conduttore ed il cane tenuto al guinzaglio (non teso) nella capanna del club o in un locale simile, dove si trovano delle persone che si comportano come se fossero in un ristorante, sedute al tavolo, parlando, muovendosi, senza interessarsi del cane. La porta del locale resta aperta.

Il giudice occupa posto ad un tavolo con il conduttore e gli pone le domande del questionario del Prof.Seiferle (allegato A) e contemporaneamente osserva il comportamento e l’attitudine generale del cane.

Se il comportamento del cane (come indicato nell’introduzione) sembra nell’insieme sfavorevole per un’obiettiva e leale valutazione del suo carattere, in accordo con il conduttore è possibile a questo punto interrompere senza conseguenze. Se il test prosegue, le circostanze di vita del cane saranno prese in considerazione nella valutazione.

Il questionario sarà compilato e firmato da giudice e conduttore e resta in possesso del giudice.

Direttive per il percorso
In caso di qualche difficoltà all’inizio, è consentita una ripetizione al massimo di tre volte, mostrando l’attitudine ad apprendere più o meno sviluppata di un animale. Per altro, il percorso deve essere eseguito con andatura fluida e rapida.

Gli oggetti e le situazioni indicate di seguito ne paragrafi “Stimoli ottici e Stimoli acustici” sono indicati a titolo esemplificativo e possono essere sostituiti o completati con oggetti e situazioni simili.

• Incontro con persone
  • gruppo di persone: almeno sei persone (di    più se possibile) che si sposta liberamente, parlando tra di loro e discutendo. Il giudice e il conduttore si avvicinano al gruppo con il cane senza guinzaglio e restano  1 o 2 minuti. Alcune persone del gruppo si interessano al cane altre assumono un atteggiamento di rifiuto.
  • linea di persone: il gruppo di persone si dispone su una linea. Il conduttore con il suo Cane senza guinzaglio si trova a circa 20 metri. Su ordine del giudice, il gruppo ed il Conduttore con il suo cane, camminano uno verso l’altro. Il conduttore attraversa Il muro di persone. Il cane deve seguire liberamente. Dopo circa 40/50 passi il gruppo ed il Conduttore fanno un dietrofront e ripetono lo stesso esercizio a passo di corsa, nello stesso tempo i membri del gruppo batte le mani. In seguito, il gruppo di persone forma un  corridoio di 1,5 metri di larghezza, corridoio che il conduttore deve attraversare con il suo cane senza guinzaglio. Dopo il primo passaggio, le persone si avvicinano a 0,75 metri e il  conduttore ed il cane attraversano in senso inverso.

• Cerchio (1 voto):
Lo stesso gruppo forma un cerchio. Il conduttore si pone al centro con il suo cane senza guinzaglio, seduto al piede. A un ordine del giudice il gruppo si avvicina e si allontana da cane conduttore dapprima lentamente poi di corsa.
                                                                 
• Istinto predatorio (1 voto):
Il conduttore gioca con il suo cane utilizzando un salsicciotto, un sacco ripiegato o un qualsiasi altro oggetto molle che il cane possa prendere e tenere. Durante il gioco, il giudice o un figurante si avvicina al cane, prende l’oggetto continuando a giocare con il cane al posto del conduttore. A questo punto possono essere introdotti altri oggetti adatti al gioco. Il cane deve partecipare gioiosamente senza perdere sicurezza nonostante il cambio di persona o di oggetti. (Il conduttore può iniziare il gioco usando oggetti personali) (1 voto)        

• Legame con il conduttore (1 voto):
Al fine di testare il legame tra cane e conduttore e la disposizione del cane a sostenere il suo padrone in situazioni potenzialmente pericolose, il conduttore mette al suo cane un guinzaglio corto di circa 1 metro di lunghezza e attira la sua attenzione verso l’individuo malintenzionato (giudice o figurante). L’estraneo deve divenire sempre più aggressivo e insultare il conduttore. IL cane deve porsi tra il padrone l’estraneo malintenzionato e non farsi impressionare da quest’ultimo. E’ un errore se il cane si nasconde dietro il conduttore e mostra visibilmente paura.

• Sicurezza1 (1 voto):
Stessa situazione ma il cane è tenuto con un guinzaglio di minimo 2 metri. Il cane è all’estremità del guinzaglio davanti al conduttore e “l’intruso malintenzionato” lo molesta nello stesso modo. Questa volta la minaccia è chiaramente rivolta verso il cane, che deve resistere alla pressione e non arretrare. Il cane non deve in alcun modo mettersi dietro il padrone o tentare di fuggire.

• Sicurezza del cane 2, socializzazione, pavidità in assenza del conduttore (1 voto):
Queste caratteristiche auspicabili si rivelano al meglio in assenza del conduttore, in situazioni in cui il cane non può contare se non su se stesso. L’assenza di queste caratteristiche in un animale impedisce la riuscita dell’addestramento in situazioni prima dell’esame. Se esiste nelle attitudini ereditarie un principio di base di queste caratteristiche, un attento lavoro di sviluppo delle stesse è da contemplare. Di conseguenza questa parte del test è indicativa per tutta la durata e giudicata in un contesto globale.

Il cane è legato ad una fune lunga da 6 metri a 10 metri. Il conduttore e tutte le persone della famiglia del cane escono dal suo campo visivo. A questo punto il giudice o un figurante si avvicinano al cane con passo energico e deciso, possono indossare un lungo mantello, un cappello floscio e tenere in mano un ombrello, dei bastoni da sci, delle stampelle, ecc., arrivare su una bicicletta o un ciclomotore. Il comportamento non è amichevole, esprime rifiuto ma non aggressività. Si allontana, si priva degli oggetti e dopo poco si riavvicina con calma al cane, si lascia annusare e prova a toccarlo.

L’ideale è che il cane si mostri tranquillo senza paura e interesse. Può restare stoicamente in piedi, seduto o a terra, ma non deve in alcun caso tentare di fuggire. Se durante lo svolgimento di questa parte del test il cane otterrà una votazione minore (3 o eventualmente 2); per il momento non fallirà la prova, poiché vale la media di tutti i voti. Il voto 1 “Fermato”, “test non riuscito” è attribuito solo se il cane arretra costantemente o fugge sino all’estremità della fune in direzione errata (lontano dal giudice o dal figurante). Questo significa senza possibilità di contestazione : fuga. Di contro ottiene ugualmente il voto 1 un cane che si dimostra troppo aggressivo e che durante il tranquillo incontro con il giudice o il figurante non si calma.
                                                                                            
• Influenza di stimoli tattili percorso di stimoli effettuato con il cane libero (agilità) (1 voto):

• Passaggio su una griglia (1 voto):
Per esempio posare a terra una griglia da cortile rettangolare di circa 75 x 150 cm. Il conduttore invita il cane a passare sulla griglia. Passaggio di ostacoli come un’altalena, una tavola oscillante ecc.
                                                                                             
• Passaggio attraverso un cilindro duro (1 voto):
Per esempio un tubo in beton o un cilindro morbido ecc., vasca di bottiglie di plastica, formata da un quadrato di circa 150 cm di lato e 30 cm di altezza, riempito di bottiglie di plastica vuote.
Il cane la attraversa, invitato dal conduttore, senza dimostrare panico.
                                                                                                 
• Tavola d’esame (1 voto):  
Una tavola obliqua, che passi da terra ad una cassetta per la frutta o una passerella. Il cane è condotto sulla tavola e il conduttore lo tranquillizza parlandogli, se necessario tenendolo, mentre il giudice o il figurante misura l’altezza al garrese con l’ausilio di un cinometro e ispeziona orecchi, denti e zampe. In seguito il cane deve mettersi nella posizione a terra di fianco alla tavola restare tranquillo qualche momento lasciandosi toccare dal giudice o dal figurante.
                                                                      
• Influenza degli stimoli ottici percorso di stimoli effettuato con il cane libero

• Oggetto strisciante (1 voto):
Per esempio un sacco della spazzatura vuoto posto ai bordi del tragitto che deve compiere il cane e manovrato con una lunga corda. Quando il cane si avvicina il sacco (o simile) è trainato lentamente e poi lasciato ferma dalla parte opposta del percorso.
                                                                              
• Bandierine fluttuanti (1 voto):
Un piccolo corridoio formato da 8/ 10 bandierine o piccoli lembi di stoffa (4 o 5 per parte del corridoio che dovrà essere largo circa 1 metro). Qualche bandierina potrà essere mossa tramite una corda o altro meccanismo da un assistente del giudice. Poco prima o durante il passaggio del cane qualche bandierina sarà mossa poi lasciata ferma. Il cane deve passare nel corridoio e il conduttore può incoraggiarlo, ma senza mai prenderlo al guinzaglio.
                                                                                   
• Tenda (1 voto):
Esempio tra due alberi o due picchetti una corda sostiene delle strisce di alluminio o materiale simile che pendono sino a terra. Il conduttore anima ed incoraggia il cane a passare sotto la tenda senza guinzaglio. La larghezza della tenda deve essere da 1,50 a 2 metri con altezza simile. Può essere tanto immobile che in leggero movimento.
                                                                                       
• Luce intermittente (1 voto):
Per esempio il cane libero senza guinzaglio deve passare in prossimità di una luce intermittente (lampada d’emergenza, lampadina tascabile intermittente)

• Influenza di stimoli acustici:
Percorso di stimoli da eseguire con cane libero

• Spazio rumoroso (1 voto):
Per esempio una coperta termo isolante del tipo usato nei campeggi o un foglio di plastica di circa 2 x 2 metri, appoggiato a terra su un prato. Il cane libero deve passare sul telo senza dimostrare panico.
                                                                             
• Insieme di rumori (1 voto):
Esempio: si tratta di un insieme di utensili di latta, come lattine, sacchi pieni di scatole vuote di conserva, scatole piene di sassi o di chiodi, coperchi di pentole (le lattine devono essere esaminate per precauzione) .Il cane libero è confrontato con la sorgente del rumore e quindi bisogna dargli la possibilità di avvicinarsi e ispezionare ( 3 o 4 fonti di rumore differenti)
                                                                               
• Strumenti musicali (1 voto):
Esempio (per ogni test uno o due strumenti) Il cane incontra nel percorso persone che suonano alcune note con chitarra, armonica, ecc.
                                                                             
• Rumori della vita quotidiana (1 voto):
Esempio radio, aspirapolvere, tosaerba, campanello di bicicletta, clacson di auto, asciugacapelli, ecc. Almeno due di questi rumori devono essere inseriti nel test.                            

Indifferenza allo sparo
Il test di indifferenza allo sparo è eseguito alla fine delle prove ed è valutato come test individuale, al di fuori del percorso, secondo questi criteri:
  • Attenzione
  • Indifferenza
  • Paura dello sparo (= test non riuscito) il cane fugge

Il conduttore con il suo cane libero senza guinzaglio si allontana dal tiratore. Quando il cane si trova circa a 25 metri, viene sparato un primo colpo. Il conduttore effettua allora un cambio di direzione di 90° e continua a camminare. Quando conduttore e cane si trovano tra i 15 e i 20 metri dal tiratore, viene esploso un secondo sparo, quindi
  • 1° sparo a una distanza di 25 alle spalle del cane
  • 2° sparo esploso lateralmente tra i 15 e i 20 metri di distanza

Conclusione (davanti al pubblico)
Alla fine del test, alla presenza del conduttore e del pubblico interessato, il giudice responsabile commenta la valutazione degli esercizi con particolare attenzione a quelli che hanno ottenuto voti peggiori da “1” a “3” Commissione di selezione e allevamento del BCS


Kuettingen, 26 febbraio 2012


                              Ginette Hufschmid               Iris Storchenegger
                        Responsabile allevamento            Capo selezione


In caso di interpretazione dubbia del presente regolamento fa testo l’originale in lingua tedesca
© 2017 Creato da Hi Performance Sagl
Torna ai contenuti